Crea sito

HomepageDove ConservarliSaldaplastica | Pagine spillate

Sistemare i sottobicchieri nelle pagine

Dedicato a chi conserva la collezione nelle pagine spillate

Ho notato che a molti neo-collezionisti piace tenere tutta la collezione nelle pagine spillate. Ho visto degli album che mi hanno lasciato perplesso e qui trovate le foto di un paio di pagine impostate in modo errato e qualche mio consiglio sulle scelte da evitare per non pentirsi più avanti.

B3 fronte fronte

B3 retro retro

Tutti noi all'inizio abbiamo ordinato la collezione semplicemente mettendo in ordine alfabetico i sottobicchieri in base al marchio della birra. Conservando i sottobicchieri nelle scatole il sistema è valido e consentirebbe di gestire collezioni anche di 10.000 pezzi senza problemi (uso il condizionale perché di solito un collezionista prima di arrivare a questi numeri sente l'esigenza di dare un'impostazione meno generica alla propria collezione).

Per chi fissa i sottobicchieri nelle pagine spillate però questo metodo è da evitare perché non si può applicare un vero ordine alfabetico, si può fare riferimento solo all'iniziale. Presto si avranno decine e decine di pagine per lettera e per inserire un nuovo sottobicchiere sarà necessario controllarle tutte per verificare che non sia doppio, la situazione diverrà ingestibile prima di arrivare a 2.000 pezzi.

Al mio consiglio di adottare una classificazione rigorosa tipo nazione/città/birreria/birra è stato obiettato, oltre alla difficoltà di reperire i dati necessari, specie se si è all'inizio, che questo trasformerebbe una piccola collezione in un poco entusiasmante assieme di pagine con solo uno/due sottobicchieri ciascuna.

Quindi, anche se ritengo necessaria una divisione per nazione o almeno per lingua, il suggerimento che darò a chi intende usare l'ordinamento alfabetico è quello di dividere prima i sottobicchieri per formato omogeneo. Per omogeneo intendo non solo dividere, ad esempio, i tondi dai quadrati ma anche, sempre ad esempio, i quadrati con lato di 90 mm dai quadrati con lato di 93 mm.
La stragrande maggioranza dei sottobicchieri ha formati standard che ci eviteranno le pagine mezze vuote.

Creare pagine con sottobicchieri della stessa forma e dimensione renderà migliore l'esposizione e aumenterà la possibilità di non dover buttare la pagina quando, inevitabilmente, si andranno a spostare o sostituire i sottobicchieri.

Dividendo poi i sottobicchieri con fronte/retro diversi da quelli con fronte/retro uguale e da quelli con il retro bianco, si aumenterà ulteriormente l'efficienza della classificazione e si eviteranno situazioni come quella della pagina a fianco dove vediamo da un lato due sottobicchieri con lo stesso fronte e dall'altro i retri diversi accanto ad un retro bianco.

Se non si dispone di una spillatrice a braccio lungo lascio alla pazienza del collezionista la decisione di affrontare il lavoro aggiuntivo di piegare la plastica delle pagine per mettere i punti superiori in orizzontale guadagnando lo spazio necessario per inserire tre file di sottobicchieri quadrati da 93 mm di lato (foto), spazio che è mancato nella pagina di esempio.
Sconsigliabile il sottobicchiere centrale, a meno di non essere sicuri che la pagina non avrà bisogno di modifiche, perché rende quasi impossibili gli spostamenti.

B15

Per finire un suggerimento utile a tutti, scegliete le pagine giuste, cioè adatte all'A4 e al LETTER, con dimensioni utilizzabili almeno di 22 x 30 cm, di solito le misure sono scritte sulla confezione.
In tali pagine sottobicchieri tondi dal diametro standard di 107 mm, si possono inserire allineati.
Nella pagina a fianco, più stretta in quanto adatta al solo A4, questo non è stato possibile.
Evitate le pagine di plastica leggera, si deformeranno, preferite quelle indicate come "spessore superiore" o "pesante" sulla confezione.

Tenete presente che alternative al punto metallico possono essere il saldaplastica oppure la macchina da cucire.

Privacy Policy